Creare un software vuol dire disporre di un team di persone capaci di interagire tra di loro per dare vita ad un opera informatica.

Progettazione

La progettazione e lo sviluppo di qualsiasi programma segue un iter ben definito: analisi, programmazione, codifica, development, debugging, test, demo, deployment e manutenzione. Tutte fasi determinate a partire da risposte a domande fondamentali come: Chi utilizzerà il software?  A che scopo verrà utilizzato? Per quale hardware? Quando dovrà essere utilizzato?

Licenze

Concluse le fasi di sviluppo principali del software e creati setup e demo del prodotto, la distribuzione del programma nei settori e canali di vendita destinati, può essere gestita attraverso codici di licenza temporanei che rilasciano versioni parziali del programma, consentendone un uso pilotato o temporaneo.

Analisi Funzionale

L'analisi delle specifiche richieste dal committente di un software, stanno alla base della programmazione cronologica delle fasi di sviluppo. A partire dai requisiti del programma, definendo i vari obiettivi da raggiungere è possibile conoscere anche i tempi per il completamento dell'opera informatica. Quindi l'opera in questione, intesa come lavoro dell'ingegno degli sviluppatori informatici e grafici, deve necessariamente essere definita da un accordo tra gli stessi programmatori e il richiedente il programma.

Applicazioni

Il notevole incremento di piattaforme web che attraverso propri linguaggi, consentono l'upload di applicativi vendibili o scaricabili attraverso store dedicati, ha ampliato il target di utenti che richiedono applicazioni specifiche da utilizzare su determinati social o dispositivi o compatibili con più piattaforme o store come il play store o l'Apple store. Creare un applicazione al giorno d'oggi, vuol dire renderla fruibile da diverse tipologie di smartphone, sistemi operativi e browser.

Clicca sul punsante CONTATTAMI e richiedi subito una consulenza gratutita.

Vai all'inizio della pagina